Mondiale Antirazzista, fra sport e culture


Mondiale Antirazzista

Stiamo assistendo in queste settimane ai mondiali di calcio in Russia e come la maggior parte di noi sa l’Italia è fuori… E allora, piuttosto che stare lì impalati a guardare altre nazioni contendersi il titolo perché non scendere in campo dimenticandoci di vittorie, scudetti e medaglie d’oro?

La possibilità c’è ed è a pochi chilometri da noi: a Castelfranco in provincia di Modena dal 4 all’8 luglio si terrà infatti il mondiale antirazzista, una manifestazione nata nel 1997 grazie al progetto Ultrà di UISP Emilia Romagna con l’obiettivo di far incontrare gruppi ultrà, solitamente stigmatizzati come razzisti, ed immigrati. L’edizione di quest’anno vede la partecipazione di alcune organizzazioni non governative fra le quali Actionaid, impegnata nella difesa e promozione dei diritti umani di fasce vulnerabili, tra cui i migranti. Questo evento è un’opportunità di gioco, divertimento e sensibilizzazione. Le squadre sono miste, uomini e donne giocano insieme, l’assenza degli arbitri ha l’obiettivo di supportare il fair play fra i concorrenti il cui unico scopo è quello di condividere alcune giornate all’insegna del rispetto interculturale attraverso la celebrazione di questi valori trasmessi con l’esperienza dello sport: calcio, basket, pallavolo, rugby e Tchoukball le discipline previste.

 

Si condividono numerosi momenti e non solo relativi allo sport. I concerti durante i quali verranno proposti suoni Balcani, folk, ska, gipsy e raggae sono organizzati nel corso di tutta la manifestazione in orario serale. E non finisce qui… Se per caso ci si stanca di giocare e si ha voglia di ascoltare qualche approfondimento sui temi più svariati lo si può fare partecipando alle diverse tavole rotonde come quella prevista per il 6 luglio alle ore 15,00 dove l’associazione Avvocato di strada presenterà i risultati di una ricerca intitolata: “Una strada diversa II. Homelessness e persone LGBT” (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender).

L’area campeggio è gratuita e rappresenta uno spazio verde volto al rispetto dell’ambiente; all’entrata saranno consegnati sacchetti per la spazzatura e consigli su come tenere pulito il proprio spazio. La piazza antirazzista rappresenta il vero punto d’incontro della manifestazione: è qui che ogni squadra ha l’occasione di raccontare la propria storia ed ascoltare quella delle altre attraverso un allestimento condiviso degli spazi che coloreranno la piazza dandole un tocco cosmopolita.

Insomma, non c’è nulla da aspettare: le iscrizioni sono ancora aperte e se non siete amanti dello sport è possibile che fra le altre proposte possiate trovare quella che fa al caso vostro in modo da prendere al volo la possibilità di scendere in campo e far sentire la vostra voce in un momento delicato del Bel Paese in cui ira e pregiudizi portano a volte ad un’irrazionalità che spaventa.

What's Your Reaction?

Cute Cute
3
Cute
Lol Lol
0
Lol
Love Love
3
Love
fun fun
2
fun
NERD NERD
0
NERD
hate hate
0
hate
omg omg
0
omg

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe piacerti anche:

Altro da: Mostre ed Eventi

Da non perdere

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
List
The Classic Internet Listicles
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Upload your own images to make custom memes
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Audio
Soundcloud or Mixcloud Embeds
Image
Photo or GIF
Gif
GIF format